La2 Doc

Svizzeri.it / Aperti al pubblico

LA 2, lunedì 13 maggio, 22:20

SVIZZERI.IT

di Nicoletta Gemnetti

Nel 1882, con l'inaugurazione della galleria ferroviaria del San Gottardo, a Milano arrivano molti svizzeri. Tra questi non vi sono più soltanto artigiani e contadini fuggiti dalla miseria, bensì anche imprenditori, bancari, commercianti, editori. Una comunità importante che si rivelerà fondamentale per la trasformazione, allora in atto, dell'Italia in Paese industriale. Nel reportage si cerca di ricostruire parte della storia dell'emigrazione in Lombardia di questi cittadini elvetici emigrati, seguendo le loro tracce, alcune rimaste unicamente nel passato, altre indelebili e tutt'oggi ben presenti sul vasto territorio lombardo. Un salto nei secoli scorsi supportato da interviste, testimonianze, narrazioni ed esempi concreti come la famiglia Hoepli, la dinastia dei Bucher, gli eredi di Ugo Rietmann, la casa albergo La Residenza di Malnate, la Società Svizzera. Tutte realtà riconducibili alla migrazione elvetica di fine 1´800. Insomma un capitolo di storia svizzera all´estero

 

 

APERTI AL PUBBLICO

di Silvia Bellotti

All’Istituto Autonomo per le Case Popolari di Napoli e Provincia lavorano circa cento persone. Ogni martedì e venerdì, quando gli uffici sono aperti al pubblico, gli impiegati ricevono gli utenti che abitano nei 40’000 alloggi che l’Istituto gestisce. Il loro compito primario è quello di ricercare soluzioni pratiche per i problemi dei cittadini e di avviare l’iter burocratico per perseguirle. A volte non è facile trovare procedure adeguate per far fronte alle richieste e nell’ufficio si accendono animate discussioni. Altre volte, invece, i racconti personali e la passione con cui gli utenti perorano la propria causa sono in grado di emozionare anche il più freddo dei funzionari fino a spingerlo, ove possibile, a forzare gli ingranaggi della macchina burocratica. In quei momenti le stanze dell’Istituto diventano un palcoscenico, in cui tutti tentano il tutto per tutto pur di raggiungere i propri scopi e per ottenere un po’ di comprensione.

Seguici con