Lehman Brothers, la bancarotta del secolo

Lehman Brothers, la bancarotta del secolo

Dentro la società

Il racconto degli impiegati che tentarono di denunciare la colossale truffa

Documentario di Jennifer Deschamps

15 settembre 2008. La banca d'investimento statunitense Lehman Brothers dichiara fallimento. Ha un debito di 620 miliardi di dollari. In tutto il mondo venticinquemila impiegati perdono il lavoro. L’evento scatena una crisi economica a livello planetario e provoca uno dei maggiori dissesti finanziari della storia. Dieci anni dopo la colossale bancarotta, questo documentario fa luce su alcuni gravi aspetti della vicenda. Mediante diverse testimonianze inedite emerge come i massimi dirigenti della Lehman Brothers non esitarono a mentire ai clienti e ad indurre i propri dipendenti a nascondere la verità. Matthew Lee, un ex vice-presidente della Divisione finanze della banca, rilevò transazioni sospette e lanciò l´allarme parecchi mesi prima della crisi, ma venne ignorato e in seguito licenziato. Anche alcune impiegate della BNC, una delle filiali di credito immobiliare della Lehman Brothers, segnalarono svariate irregolarità, ma subirono minacce e vennero molestate sessualmente nel tentativo di metterle a tacere. Attraverso le loro dichiarazioni, il documentario di Jennifer Deschamps mostra le ripercussioni personali causate dai metodi estremi usati dalla banca nei confronti di chi tentò di lanciare un allarme o di denunciare i fatti.

Seguici con