Miraggio

Documentario di Nina Stefanka

MIRAGGIO è l'opera prima della giovane regista Nina Stefanka, presentato in anteprima mondiale al Zürich Film Festival 2020, in concorso nella sezione Fokus. Il documentario accompagna cinque giovani rifugiati dell'Africa occidentale dopo il loro arrivo in Italia. È un viaggio introspettivo - sia per i protagonisti sia per lo spettatore. Nei ritratti individuali vi è il destino dei giovani, che inseguono il loro miraggio, oscillando tra speranza e rassegnazione. Spinti dal desiderio di una vita migliore, arrivati in Italia la loro idea di felicità in realtà viene frantumate dal sistema della politica di asilo. "Ho voluto rivolgere l'attenzione non alla storia della fuga, ma piuttosto all'essere umano stesso con le sue domande esistenziali - racconta la regista - i protagonisti ci raccontano apertamente di essere qui per motivi economici, spinti dalle crisi politiche dei loro paesi e non da ultimo dall'illusione creata dai social media di un miraggio chiamato Europa". E la produttrice Michela Pini aggiunge: "Settimanalmente la cronaca tematizza le migliaia di rifugiati che cercano nei modi più disparati di raggiungere l'Europa, via terra o via mare. Ma una volta arrivati, raramente siamo confrontati con i loro destini. Quando ho accompagnato Nina per la prima volta a Roma e mi ha fatto conoscere i suoi protagonisti, sono stata testimone del loro presente, storie forti che andavano raccontate. Ero anche affascinata dal rapporto che Nina ha istaurato con loro: in quel momento mi è stato subito chiaro il potenziale di un film necessario che Nina ha saputo raccontare con poesia".

Seguici con