Superalbum

Bettole // Caro fratello, ti scrivo

LA 2, sabato 8 settembre, ore 20:40

Bettole (di Michelangelo Gandolfi)

Non appaiono sulle guide, e solo pochi le conoscono e vi sono ammessi : stiamo parlando delle “bettole “. Bar che non hanno nulla di attrattivo, non sono progettati da un designer, non offrono cocktails o liquori esotici, non hanno musica di sottofondo, non ci vanno le donne. Si beve la birra, il vino a basso costo o la grappa lambiccata di nascosto, che più brucia in gola, più è buona … Gli avventori sono autoctoni o gente che vive in quel quartiere. Tutti si conoscono in quei posti e ognuno sa tutto dell’altro, del paese o del quartiere. Un estraneo non è mai benvenuto ed è guardato con diffidenza. Le notizie corrono veloci tra gli avventori e molte volte si ingrossano a dismisura, suscitando ire, ma anche grasse risate. Sono ritrovi dove si raccontano storie di un tempo con enfasi malinconica, dove ci si interroga sul presente, e dove non si capisce mai il futuro, apparentemente.

Caro amico, ti scrivo (di Romano Venziani)

Uno spaccato della nostra storia rivive attraverso le lettere di una famiglia, i Vanina di Biasca, al figlio Marco emigrato in California. Più di 250 scritti parlano tra l'altro, della Grande Guerra, della grippe, dell'elettrificazione della linea del Gottardo e della vita contadina al piano e al monte.

Champions League: Young Boys - Manchester United

Seguici con