Superalbum

Viaggio nel pionierismo audiovisivo

LA 2, sabato 2 giugno, ore 20:40

C’era una volta un film
di Michelangelo Gandolfi
(50’)

Negli anni '50, in un piccolo paese di montagna, un giovane parroco appassionato di cinema, gira un sorprendente lungometraggio. I mezzi a sua disposizione sono una cinepresa 8 mm, una sconfinata fantasia e la partecipazione di tutto il villaggio. La pellicola restaurata fa da filo conduttore al documentario che, cinquant'anni più tardi, ci fa riscoprire i luoghi delle riprese e i protagonisti di allora...

 

La televisione in testa: il pioniere Enzo Regusci
di Bruno Bergomi
(55’)

"La Televisione in testa" di Bruno Bergomi e Pierre Scossa è il ritratto di uno dei pionieri della nostra Televisione, Enzo Regusci. Una lunga carriera iniziata durante la Guerra dal fotografo luganese Vincenzo Vicari, quando ancora la Televisione non esisteva. In quel periodo alterna la cinepresa alla macchina fotografica. Diventa, in seguito, il primo cameraman della Svizzera italiana inviato a Zurigo, quando iniziano le prime trasmissioni della Televisione nazionale. Nella seconda metà degli anni '50 "inventa" le cronache regionali: in quel periodo abita ad Ascona e al mattino, dopo aver letto i giornali, parte alla ricerca dell'avvenimento che può interessare gli spettatori ticinesi. Enzo Regusci ha dato un importante contributo alla nostra documentaristica, ha filmato e prodotto numerosissime serie (tra le quali la celeberrima "Riuniti per Natale") film e telefilm. È stato ideatore della Polivideo negli anni settanta e poi, per oltre due decenni, protagonista sulla scena milanese, dove crea Telemontecarlo Italia e altri Network. Oggi, a 79 anni, sulle sponde del Gambarogno si cimenta con le nuove tecnologie televisive e continua a sognare...

Siamo la Svizzera: uniti nella diversità

Seguici con