L'incontro con Daniel Yule (Sport Non Stop 17.03.2019)

L'atleta che non pensa solo allo sci

Daniel Yule e il riscaldamento globale

Dall'Austria al Canada passando da Finlandia e Stati Uniti. Svizzera - Austria - Svezia - Bulgaria - Norvegia - Slovenia - Andorra. Il calendario della Coppa del mondo di sci obbliga atleti e addetti ai lavori ad un vero e proprio periplo attorno al mondo, una circumnavigazione spesso pianificata in modo assurdo e poco rispettoso dell'ambiente. Lo slalomista vallesano Daniel Yule ha deciso di lanciare un campanello d'allarme, soprattutto dopo che il presidente della Federazione Internazionale di Sci Gianfranco Kasper ha affermato: il riscaldamento del pianeta non esiste! Daniel Yule, verserà la metà dei premi gara guadagnati nelle ultime due gare della stagione al gruppo POW, Protect Our Winters Switzerland, movimento che vuole sensibilizzare le persone, con l'aiuto di diversi professionisti del mondo dello sport, sulla tematica dell'ambiente e del riscaldamento climatico.  

Un'estate con la RSI

Seguici con
Altre puntate