Il VW Maggiolino va in pensione

Il Gruppo Volkswagen ha deciso di porre fine alla produzione dopo quasi settant'anni e tre generazioni di modelli

Volkswagen manda in pensione il Maggiolino: a partire dal 2019 la produzione nell'impianto di Puebla, in Messico, si fermerà. Lo ha annunciato in una nota diffusa giovedì sera la direzione di Volkswagen per le Americhe.

"La perdita del Beetle dopo tre generazioni in quasi 70 anni, evocherà molte emozioni nei suoi fan", precisa Heinrich Woebcken, responsabile della divisione Vendite di Volkswagen USA, sottolineando che anche se al momento non ci sono piani per sostituirlo nulla si può escludere.

Volkswagen ha ritirato il Maggiolino da diversi mercati internazionali nell'ambito del suo sforzo di snellire la sua linea di prodotti, che include non meno di 300 modelli diversi. Lo snellimento dei prodotti è una delle priorità dell’intero Gruppo Volkswagen per ridurre i costi e riorientarsi dopo il Dieselgate.

Il Maggiolino Volkswagen è ancora molto diffuso in nazioni come il Messico
Il Maggiolino Volkswagen è ancora molto diffuso in nazioni come il Messico (Reuters)

Il Maggiolino è sbarcato negli Stati Uniti nel 1949. L’anno scorso le sue vendite negli USA sono calate del 3,2% e a fronte di questa regressione dei consumatori americani che guardano più a SUV e pick-up è arrivata la decisione di chiudere la sua pagina.

ANSA/EnCa
Condividi