La sede centrale della Nestlé di Città del Messico (Reuters)

Il caffè fa espandere la Nestlé

La multinazionale vodese investirà 154 milioni di dollari in una nuova fabbrica in Messico per rafforzare il suo ruolo leader nel settore

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il gruppo alimentare svizzero Nestlé ha annunciato un investimento di 154 milioni di dollari in una nuova fabbrica di caffè a Veracruz, in Messico. Nella sua prima fase operativa impiegherà 250 persone, generando altri 2'500 posti di lavoro nell’indotto. La struttura sarà in grado di garantire 1'200 impieghi diretti e ben 12'500 indiretti al termine del suo processo di espansione.

Già ora, precisa la Nestlé, la fabbrica elabora circa 20'000 tonnellate di caffè verde di provenienza locale all’anno ed è dotata di tecnologie ambientali all’avanguardia. Nestlé, del resto, ha già una forte presenza nel settore in Messico, che comprende non meno di diciotto stabilimenti che producono una gamma di prodotti che integra, oltre al caffè, prodotti caseari, acqua minerale, cibo per animali, dadi e minestre.

Tra i motivi alla base della decisione del gruppo con sede a Vevey (VD) c’è il forte fattore di crescita che il business del caffè ha registrato in questi ultimi anni. L’azienda ha d’altronde compiuto una serie d’investimenti in quest’ambito, creando valore aggiunto per i suoi marchi.

Condividi