La Thomas Cook chiude i battenti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Thomas Cook, il tour operator britannico con 178 anni di storia alle spalle, chiede la liquidazione giudiziaria. Lo ha annunciato lunedì notte la società in una nota, sottolineando che "sono stati cancellati tutti i futuri voli e le future vacanze". Nonostante le trattative serrate, l’azienda non è riuscita a raggiungere un accordo con i creditori e questo ha innescato la richiesta di bancarotta. Con la liquidazione Thomas Cook mette a rischio 22’000 posti di lavoro a livello globale, di cui 9’000 in Gran Bretagna. Dovrebbe essere comunque garantito il rimpatrio di 600'000 clienti dell’operatore turistico che si trovano in ferie in vari luoghi di villeggiatura.
Condividi