Mark Zuckerberg patron del colosso di Menlo Park
Mark Zuckerberg patron del colosso di Menlo Park (keystone)

Meta taglia altri 10'000 impieghi

È la seconda ondata di licenziamenti in quattro mesi per la società di Mark Zuckerberg

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Meta, la casa madre di Facebook, Instagram e Whatsapp, sopprimerà altri 10'000 impieghi. La misura è stata annunciata martedì dalla società di Mark Zuckerberg. "Nei prossimi mesi", ha fatto sapere il patron, "annunceremo un piano di ristrutturazione, eliminando i progetti a bassa priorità e riducendo il tasso delle assunzioni". In particolare, 5'000 posizioni oggi aperte e per le quali non sono state ancora effettuate assunzioni verranno cancellate.

L'operazione di riduzione dell'organico era stata preannunciata la settimana scorsa in un articolo del Wall Street Journal, che parlava di tagli destinati a colpire in modo particolare i ruoli non ingegneristici. Di sicuro, questo è precisato nella nota diffusa martedì, dai tagli sarà colpito anche il settore che si occupa del reclutamento.

Nel novembre 2022 la compagnia aveva già lasciato a casa 11'000 dipendenti, il 13% dei suoi effettivi, nell'ambito della più grande ondata di licenziamenti nei suoi oltre 18 anni di storia. Zuckerberg aveva definito il 2023 "l'anno dell'efficienza" con l'intenzione di ridurre i costi annui di 5 miliardi di dollari.

 
ANSA/AP/pon
Condividi