Angela Merkel (keystone)

“Salari minimi in Europa”

Lo chiede Angela Merkel, in occasione dei 100 anni dell’organizzazione mondiale del lavoro

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Angela Merkel non ha dubbi: "Le nazioni industrializzate non devono preoccuparsi solo di condizioni di lavoro adeguate, ma devono spingere alla responsabilità tutti gli altri soggetti della filiera globale. Bisogna giungere a dei salari minimi per tutti in Europa, migliorando al contempo l’accesso delle donne al mondo del lavoro".

Contrastare i
Contrastare i "lavoratori poveri" (©Ti-Press)

La cancelliera tedesca, presente martedì a Ginevra alla conferenza per i 100 anni dell’organizzazione mondiale del lavoro, ha ricordato che "Il sistema multilaterale della collaborazione è al momento in pericolo, perché molti ritengono che si faccia meglio da soli, ma io lo dico esplicitamente: il compromesso è parte della collaborazione internazionale”

Presente, tra gli altri, anche Emmanuel Macron, che dal canto suo ha sostenuto: “Bisogna riformare il capitalismo per ridurre le disuguaglianze che alimentano gli estremi”. Il presidente francese ha quindi auspicato una "riforma del capitalismo", ovvero una globalizzazione più sociale per evitare nuovi conflitti.

Condividi