A Catania, con 932 migranti

Una nave della guardia costiera è approdata mercoledì, a bordo i profughi salvati a largo della Libia. Aquarius verso Valencia: "Il tempo è peggiorato"

La nave Diciotti della Guardia costiera italiana è approdata mercoledì mattina nel porto di Catania. A bordo vi sono i 932 migranti salvati durante sette distinte operazioni di soccorso al largo della Libia svolte negli ultimi giorni.

Nell'imbarcazione ci sono anche due cadaveri recuperati durante gli interventi di salvataggio. Cinque dei migranti, quattro donne incinte e un minorenne, sono stati già trasferiti in ospedali di Agrigento e Palermo con elicotteri del 118, dopo un primo trasbordo a Lampedusa. I profughi sono per la maggioranza di origine eritrea.

La nave Diciotti è giunta a Catania
La nave Diciotti è giunta a Catania (keystone)

Sul molo del porto di Catania è pronto il personale per lo sbarco e sono presenti anche investigatori della squadra mobile della Questura delegati dalla Procura distrettuale di Catania a svolgere le indagini del caso.

Circa 800 persone saranno trasferite in altre regioni italiane, le restanti rimarranno in Sicilia.

ATS/ANSA/Swing

 

Vicenda Aquarius

"A seguito delle dichiarazioni rilasciate martedì a Parigi sulla vicenda Aquarius, il ministro degli Esteri e della Cooperazione internazionale italiano, Enzo Moavero Milanesi, ha convocato alla Farnesina l'ambasciatore di Francia in Italia". Lo rende noto l'Ufficio stampa del Ministero.

Il trasbordo di alcuni migranti
Il trasbordo di alcuni migranti (keystone)

"Il tempo è peggiorato"

La nave Acquarius viaggia in direzione di Valencia, ricordiamo, accompagnata dalle navi della guardia costiera e della marina italiana, su cui sono stati trasbordate alcuni delle centinaia di migranti. Anna Valenti ha raggiunto Alessandro Porro, membro di SOS Mediterranée Italia, soccorritore a bordo dell'Acqarius, per chiedergli qual è  la situazione a bordo

 
Condividi