Manifestanti in piazza ad Algeri, chiedono democrazia
Manifestanti in piazza ad Algeri, chiedono democrazia (keystone)

Algeria, spuntano due candidati

Il Consiglio costituzionale: "Decideremo sulla validità". Poco prima la radio nazionale aveva dichiarato che nessuno si era candidato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio costituzionale algerino ha reso noto domenica di aver ricevuto due candidature per le elezioni presidenziali algerine del 4 luglio. In mattinata, invece, la radio nazionale aveva dichiarato che "nessuna candidatura" era stata presentata prima della scadenza del termine, fissato per sabato sera a mezzanotte.

Notiziario 15.00 del 26.05.2015 Per la radio nazionale nessun candidato in Algeria
Notiziario 15.00 del 26.05.2015 Per la radio nazionale nessun candidato in Algeria
 

Il Consiglio costituzionale ha dichiarato di aver "registrato il deposito di due domande, il 25 maggio 2019 (sabato, ndr), presso la sua Segreteria Generale, a nome di Abdelhakim Hamadi e Hamid Touahri". L'organismo "deciderà sulla validità dei due casi", è specificato. Secondo la legge elettorale, deve farlo entro dieci giorni. I due candidati sono assolutamente sconosciuti al grande pubblico algerino.

L'Algeria è scossa, dal 22 febbraio, da manifestazioni scatenate dalla volontà del presidente Abdelaziz Bouteflika di candidarsi per il quinto mandato, nonostante l'età (82 anni) e il suo stato di salute (ha passato gli ultimi anni su una sedia a rotelle e con difficoltà di parola).

Bouteflika si è dimesso il 2 aprile cedendo alle pressioni dei manifestanti e dell'esercito. Gli oppositori, però, rimangono mobilitati e chiedono le dimissioni dell'intero apparato, al potere da due decenni e respingono lo svolgimento di un'elezione presidenziale fino a quando questa richiesta non sarà soddisfatta.

ATS/M. Ang.

Condividi