"Beirut è una città distrutta"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Le esplosioni di martedì sembravano "Hiroshima", "Beirut è una città distrutta": lo ha detto ad una emittente libanese, trattenendo a stento le lacrime, il governatore di Beirut, Marwan Aboud, definendo quanto accaduto "un disastro nazionale senza precedenti". Aboud si è recato sul luogo dell'esplosione, al porto di Beirut, rivelando che tra i dispersi vi sarebbero numerosi vigili del fuoco accorsi sul posto per spegnere l'incendio conseguente alla prima esplosione. I morti sarebbero 70 e più di 3'800 i feriti. Le esplosioni sono state avvertite anche a Cipro, a 200 chilometri dal porto della capitale libanese.
Condividi