Gli inquirenti sul luogo del ritrovamento
Gli inquirenti sul luogo del ritrovamento (ANSA)

Bimbo ucciso, forse abusato

È stato ritrovato morto nel Ragusano. Sul corpo sono stati rilevati lividi e graffi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il bambino trovato morto sabato nei pressi di un mulino abbandonato di Scoglitti, nel Ragusano, ha fatto un volo di 3 metri in un canalone di cemento, forse dopo aver subito violenze sessuali. Secondo l''autopsia, il decesso è avvenuto per strangolamento, ma non è ancora chiaro se sia stato vittima di un pedofilo.

Il bimbo non era entrato a scuola, alle 8.30, malgrado fosse stato accompagnato a pochi metri dal cancello. L'allarme è scattato solo 4 ore dopo, quando la madre non lo ha trovato all'uscita. A rinvenire il corpo, a 4 chilometri da Santa Croce di Camerina, suo comune di residenza, è stato un cacciatore della zona, impegnato nelle sue ricerche con altri volontari.

Gli investigatori hanno subito dichiarato che non si trattava di allontanamento volontario, ma che non c'erano tracce di sangue o segni evidenti di traumi. Il piccolo era inoltre vestito e asciutto.

Le autorità stanno visionando le immagini d'impianti di videosorveglianza e hanno sentito alcuni testimoni. Qualcuno lo avrebbe notato dopo le 9 passeggiare da solo per la città senza zaino e una bambina lo avrebbe visto comprare un panino davanti alla scuola, in cui altre volte non si era presentato all'insaputa dei genitori.

ANSA/NC

Condividi