Birmania, bruciata droga

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Le autorità birmane hanno annunciato domenica di aver bruciato mezzo miliardo di dollari di droga. L'ONU ha avvertito che la produzione di metanfetamina ha raggiunto livelli record nella regione. Quasi due tonnellate di eroina e 630 milioni di pillole di metanfetamina sono andate in fumo a Rangoon, secondo le autorità. Ma alcuni esperti ritengono che questo gesto sia solo una cortina di fumo messa in atto dalla giunta militare, che non sta cercando seriamente di arginare il problema. Come sospetta e ha dichiarato all'AFP l'analista indipendente David Mathieson, che ha parlato di "complicità militare nella droga".
Condividi