Brasile: VW 5,5 milioni di danni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Si sarebbe chiuso con una transazione da 5,5 milioni di euro di danni il procedimento che vede sul banco degli imputati il colosso dell'auto Volkswagen, accusato per il suo sostegno e per la sua complicità nella dittatura militare in Brasile tra il 1964 e il 1985. Lo riferiscono Süddeutsche Zeitung, Ndr e Wdr che riportano di una firma tra il procuratore brasiliano e l'azienda di Wolfsburg in Brasile. L'azienda tedesca è accusata, in un processo che va avanti da anni, di aver agevolato le persecuzioni dei militanti politici che lavoravano nella controllata brasiliana della società tedesca in cambio di una politica salariale conveniente.
Condividi