Breivik minaccia i superstiti di Utoya

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
ll terrorista norvegese di estrema destra Anders Behring Breivik, che il 22 luglio 2011 si rese responsabile di due attacchi terroristici a Oslo e sull'isola di Utoya, uccidendo 77 persone, continua a perseguitare i sopravvissuti e le famiglie delle vittime. Breivik invia loro lettere dal carcere dove sconta una condanna a 20 anni: missive in cui ribadisce il contenuto del manifesto diffuso prima degli attacchi, contro migranti, musulmani e laburisti e per il "potere bianco". Lo ha reso noto la leader del Comitato di supporto ai sopravvissuti, Lisbeth Royneland, chiedendo alle autorità di fermargli la mano.
Condividi