Cina, scatta la censura di Governo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
La censura delle autorità cinesi è intervenuta oggi, lunedì, per cancellare ogni traccia dell'ondata di manifestazioni svoltesi il giorno prima contro le restrizioni sanitarie e per una maggiore libertà. Domenica, folle di manifestanti, rispondendo agli appelli sui social network, hanno espresso la loro rabbia a Pechino, Shanghai e Wuhan, cogliendo di sorpresa la polizia con slogan antigovernativi, anti partito e per maggiore libertà. La mobilitazione, il cui numero totale di partecipanti è difficile da verificare, sembra essere la più grande dai tempi delle rivolte pro-democrazia del 1989.
Condividi