A bordo del mezzo c'erano 50 allievi della Scuola media Vailati di Crema (ANSA)

Cittadinanza ai ragazzini-eroi

I due giovani hanno sventato il tentativo di dirottare uno scuolabus poi dato allo fiamme lo scorso marzo nel milanese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio dei ministri ha concesso la cittadinanza italiana per meriti speciali ai due ragazzini di origini egiziane che lo scorso 20 marzo hanno avvertito le autorità del tentativo di dirottamento del bus, dato poi alle fiamme dall'autista in provincia di Milano.

L'uomo aveva sequestrato l'autobus con a bordo 50 allievi, due insegnanti e una bidella della scuola media Vailati di Crema e voleva fare una strage sulla pista dell'aeroporto di Linate, per condizionare la politica in materia di immigrazione e "intimidire la popolazione".

I carabinieri erano riusciti a intercettare il mezzo, dopo che uno dei ragazzi era riuscito a dare l'allarme con il telefonino, e a interrompere la folle corsa, evitando una strage.

ANSA/YR
Condividi