Il caldo estremo aggrava diverse patologie e inoltre favorisce gli incendi all'origine di notevoli emissioni di inquinanti (Keystone)

Clima, gli ultimi 8 anni i più caldi di sempre

La colpa è nostra: pompiamo gas serra nell'aria, bruciando combustibili fossili a tutto spiano, così la temperatura media nel 2022 è stata di 1,15 gradi sopra i livelli pre-industriali (1850-1900)

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli ultimi otto anni sono stati i più caldi mai registrati al mondo. La temperatura media globale nel 2022 è stata di circa 1,15 gradi sopra i livelli pre-industriali (1850-1900), con una variazione da 1,02 a 1,27 gradi Celsius.

La probabilità di sforare temporaneamente il limite di 1,5 gradi dell'Accordo di Parigi sta aumentando col tempo. Lo sostiene in un comunicato l'Organizzazione meteorologica mondiale (WMO), che ha messo insieme i sei principali database internazionali sulle temperature.

Il 2022 è stato l'ottavo anno consecutivo (2015-2022) nel quale le temperature globali hanno raggiunto almeno 1 grado Celsius sopra i livelli pre-industriali. Gli anni dal 2015 al 2022 sono stati i più caldi mai registrati. Il 2022 è stato il quinto o sesto più caldo, a causa dell'influenza della Nina (il raffreddamento periodico dell'Oceano Pacifico). I tre anni più caldi sono stati il 2016, il 2019 e il 2020.

La temperatura media globale del decennio 2013-2022 è stata di 1,14 gradi sopra il livello 1850-1900 (da 1,02 a 1,27). Nel decennio 2011-2020 la media era stata di 1,09 C.

La WMO ha usato per il suo studio i dati della United States National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), del Goddard Institute for Space Studies della NASA (NASA GISS), dello United Kingdom's Met Office Hadley Centre and the University of East Anglia's Climatic Research Unit (HadCrut), del Berkeley Earth Group, dello European Centre for Medium Range Weather Forecasts col suo Copernicus Climate Change Service e della Japan Meteorological Agency (JMA).

L'estate 2022 la più calda della storia in Europa

Intanto la scienza rivela che l'estate 2022 è stata la più calda di sempre in Europa. E ci spiega pure perché l'anidride carbonica nell'atmosfera non è mai stata così alta negli ultimi 2 milioni di anni (ben 417 parti per milione). La colpa è nostra: siamo stati noi a pompare gas serra nell'aria, bruciando combustibili fossili a tutto spiano.

Oramai le temperature medie sono aumentate di 1,2 gradi dai livelli pre-industriali: manca poco per sforare il limite che ci siamo posti con l'Accordo di Parigi e la Cop26 di Glasgow (1,5 gradi).

Tutti questi numeri allarmanti li ha forniti Copernicus, il programma di osservazione della terra dell'Unione europa. Un centro di ricerca che sfrutta la rete di satelliti della UE e rilevazioni a terra. Come ogni anno, ha pubblicato il suo rapporto Global Climate Highlights 2022. E i risultati sono sconfortanti. Partiamo dall'estate dell'anno scorso in Europa. E' stata la più calda mai registrata sul continente da quando ci sono rilevazioni scientifiche, cioè dalla seconda metà dell'Ottocento. Ha superato anche l'estate del 2021, che aveva battuto tutti i record. D'altronde, l'intero 2022 è stato il secondo anno più caldo della storia in Europa, e il quinto nel mondo.

ATS/M. Ang.
Condividi