Conte-Macron, caso chiuso

Telefonata chiarificatrice sul caso Aquarius. Confermato il vertice tra i due. Il presidente francese: "Mai voluto offendere l'Italia"

Torna il sereno tra Roma e Parigi dopo le tensioni nate sul caso della nave Aquarius, carica di migranti. Nel colloquio telefonico avvenuto mercoledì sera il premier italiano Giuseppe Conte e il presidente francese Emmanuel Macron "hanno potuto discutere la situazione della nave Aquarius e avere uno scambio di vedute", spiega una nota di Palazzo Chigi diffusa giovedì mattina.

Macron, nel corso della telefonata "ha sottolineato di non aver pronunciato alcuna espressione volta ad offendere l'Italia e il popolo italiano. Il presidente ha ricordato di aver sempre difeso la necessità di una solidarietà europea accresciuta nei confronti dell'Italia".

Le parole del presidente francese, peraltro attese da Roma, hanno contribuito alla distensione tra i due paesi. Così Conte si recherà venerdì a Parigi per incontrare Macron, incontro che era stato sospeso dopo le frizioni innescate dalle affermazioni di quest'ultimo sul "cinismo e l’irresponsabilità dell’Italia".

ATS/M. Ang.

Condividi