Giuseppe Conte di fronte all'aula tra i ministri dell'interno Luciana Lamorgese e degli esteri Luigi Di Maio (Keystone)

Conte promette disciplina e onore

Il Governo giallo-rosso all'esame del Parlamento. Il premier promette riforme a 360 gradi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Giuseppe Conte ha promesso all'Italia che guiderà il nuovo Governo con "disciplina e onore". Due parole che ha sottolineato aprendo il suo intervento programmatico di fronte alla Camera dove l'Esecutivo giallo-rosso deve superare il primo esame parlamentare. La fiducia della Camera, data la forza del Movimento 5 Stelle (M5S) e del Partito democratico (PD), appare scontata. La votazione si terrà nel pomeriggio. Meno scontata invece quella del Senato di fronte al quale il premier si presenterà martedì.

RG 18.30 del 09.09.19: la corrispondenza di Anna Valenti sulla destra che contesta il nuovo Governo Conte fuori dal Parlamento
RG 18.30 del 09.09.19: la corrispondenza di Anna Valenti sulla destra che contesta il nuovo Governo Conte fuori dal Parlamento
 

Il presidente del Consiglio ha parlato di un Esecutivo totalmente nuovo, di rottura col precedente caduto per lo strappo della Lega di Matteo Salvini, che inaugurerà una nuova stagione riformatrice. Le riforme delle quali ha parlato, senza esplicitare come saranno tradotte in pratica e con quali risorse, toccheranno tutti gli ambiti: formazione, innovazione, economia, ambiente, fisco, lavoro, sostegno alle famiglie, istituzioni, Mezzogiorno, lotta all'evasione, sanità, risorse idriche, regole elettorali, media, enti locali ecc. Quando ha toccato il tema della ricostruzione delle zone terremotate è stato interrotto dalla contestazione dai banchi di Forza italia.

In materia di politica estera ha detto che l'azione di Roma sarà incentrata su un "multilateralismo efficace". Mentre per i rapporti con l'Unione Europea ha annunciato che il futuro dell'Italia è dentro il perimetro UE che darà il suo contributo critico ai processi in corso.

Il primo intervento concreto del Governo Conte bis, ha annunciato, riguarderà gli asili nido. Di concerto con le Regioni, l'offerta sarà ampliata e le rette per le famiglie con redditi bassi e medi saranno azzerate a partire dall'anno prossimo anno scolastico.

Italia, voto di fiducia alla Camera

Italia, voto di fiducia alla Camera

TG 12:30 di lunedì 09.09.2019

 
Diem/ATS/RG
Condividi