Soddisfazione la termine del vertice

Dopo la firma, la soddisfazione

Trump e Kim hanno siglato uno storico documento comune. Pechino: "L'inizio di una nuova storia". Mosca: "Importante passo avanti, ma il diavolo sta nei dettagli"

Pechino e Mosca plaudono ai risultati del vertice tra Donald Trump e Kim Jong-un e all'accordo sottoscritto a Singapore.

 

La Cina, principale alleato di Pyongyang ha valutato molto positivamente l’incontro tra Trump e Kim auspicando la “denuclearizzazione completa della Corea del Nord”.

Il vertice costituisce “un momento molto importante e l’inizio di una nuova storia”, ha precisato il ministro degli esteri cinese Wang Li. Il ministro ha infine assicurato che Pechino, come finora, “si impegnerà con tutte le sue forze per un processo di pace della regione che garantisca però le legittime preoccupazioni di Pyongyang in materia di sicurezza”.

 

Pechino ha altresì suggerito che il Consiglio di Sicurezza dell'ONU possa prendere in considerazione la possibilità di sospendere o revocare le sanzioni contro la Corea del Nord e far avanzare gli sforzi diplomatici. Lo ha riferito il portavoce del ministero degli esteri Gang Shuang.

"Non possiamo che accogliere positivamente l'importante passo avanti compiuto martedì, anche se il diavolo sta nei dettagli". Così il vice ministro degli esteri russo Serghei Ryabkov a proposito dei risultati dello storico summit fra Donald Trump e Kim Jong-un. "Noi, insieme ai nostri amici cinesi e ai membri di ciò che era noto come il negoziato a sei, puntiamo a rendere questo formato nuovamente rilevante", ha aggiunto.

Il governo di Tokyo è determinato a risolvere il problema dei cittadini giapponesi rapiti, e sta valutando l'opportunità di negoziati diretti tra il premier Shinzo Abe e il leader nordcoreano Kim Jong Un. Ha detto il capo di gabinetto Yoshihide Suga in una conferenza stampa, commentando gli esiti fin qui positivi dello storico vertice.

 

Nella conferenza stampa dopo il vertice, il presidente USA ha assicurato che la denuclearizzazione della Corea del Nord “sarà verificata”. "Il presidente Kim ha detto che la Corea del Nord ha promesso la distruzione di un sito di test missilistici molto grande. Non è scritto nel documento perché ne abbiamo parlato dopo la firma", ha aggiunto.

 

ATS/ANSA/AFP/Swing

Kim-Trump, successo diplomatico

Kim-Trump, successo diplomatico

TG 20 di martedì 12.06.2018

Ospite in studio, Andrea Vosti

Ospite in studio, Andrea Vosti

TG 20 di martedì 12.06.2018

 
Condividi