La colonna di fumo che si alzava dal luogo dell'esplosione (dal sito di Al Arabiya)

Esplosione al Cairo

In fiamme due cisterne di carburante nei pressi dell'aeroporto; non escluso il ferimento di due persone

Una grande esplosione, forse in un deposito di carburanti, si è verificata giovedì in tarda serata, nei pressi dell'aeroporto internazionale del Cairo. Fiamme molte alte si sono sviluppate nel cielo e, secondo la tv saudita El Arabiya, le autorità aeroportuali egiziane hanno sospeso temporaneamente il traffico aereo.

Poco dopo, le autorità egiziane hanno fatto sapere che l'incendio non aveva in effetti interessato le attività di volo dello scalo della capitale. Le operazioni, ha precisato il ministro delegato all'aviazione civile, si "svolgono regolarmente" e sono state interrotte solo per pochi minuti subito dopo l'esplosione.

Stando alla TV di Stato  e ad altre fonti locali (che riferiscono anche il fatto che l'esplosione sia avvenuta in una zona dove sorgono anche alcuni impianti chimici e scatenata dalle alte temperature che si registrano in Egitto in questi giorni) le fiamme, grazie all'intervento dei pompieri e dell'esercito, sarebbero sotto controllo. Nell'esplosione, ma la notizia rimane da confermare, ci sarebbero due feriti.

ANSA/Reuters/Swing

Condividi