Esplosione in base russa in Crimea

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Un incendio con esplosione di munizioni è scoppiato martedì in una base militare nella penisola di Crimea: lo ha confermato il ministero russo della Difesa che lo definisce "un sabotaggio". L'incendio è scoppiato in un deposito temporaneo di munizioni presso una base russa nel distretto settentrionale di Dzhankoy, ha specificato il Ministero. A seguito dell'incendio, "si è verificata una detonazione di munizioni". Secondo il governatore della Crimea Sergei Aksionov due civili sono rimasti feriti ed è in corso l'evacuazione dei residenti di un villaggio vicino. L'espolosione si è verificata una settimana dopo un fatto analogo in un deposito all'aeroporto militare di Saki.
Condividi