L'abitazione dove i tredici ragazzi erano tenuti segregati dai loro genitori a Perris
L'abitazione dove i tredici ragazzi erano tenuti segregati dai loro genitori a Perris (Reuters)

Figli incatenati al letto

Una coppia californiana arrestata per aver segregato e torturato l'intera prole: 13 ragazzi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A Perris, località non lontana da Los Angeles, la polizia ha scoperto una coppia che teneva segregati i propri 13 figli, tutti incatenati ai letti, malnutriti e disidratati. Gli agenti che sono intervenuti hanno parlato di una scena agghiacciante.

A lanciare l'allarme è stata una delle vittime, una ragazza di 17 anni, che è riuscita a scappare e a raccontare la verità in un commissariato. I poliziotti sono intervenuti e hanno arrestato marito e moglie. Sette dei figli tenuti imprigionati hanno tra i 29 e i 18 anni, gli altri sei sono minorenni e tra questi c’è anche un bimbo di due anni.

 

Ora i due coniugi, lui 57 anni lei 49enne, rischiano grosso, essendo accusati di sequestro di persona e di minori, ma pure maltrattamento e tortura. Tutti i ragazzi sono stati ricoverati in ospedale e si trovano in condizioni di grande sofferenza e disagio, avendo patito malnutrizione e sete, oltre alla mancanza di libertà di movimento. Il giudice li vedrà giovedì ma intanto ha fissato la cauzione a 9 milioni di dollari a testa.

ATS/Reuters/EnCa

La casa degli orrori

La casa degli orrori

TG 20 di martedì 16.01.2018

Condividi