Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg e il presidente statunitense Donald Trump (Keystone)

Forti tensioni a Bruxelles

Toni duri di Donald Trump al vertice tra i 29 paesi della NATO, gli europei approfitterebbero della sicurezza statunitense

È un vertice carico di tensione quello tra i 29 paesi della NATO che si apre mercoledì a Bruxelles. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump martella da giorni il suo argomento: gli europei approfittano della sicurezza americana senza pagare il dovuto, esattamente come con il commercio internazionale. E molti temono il ripetersi di un disastro diplomatico come il G7 del mese scorso in Canada.

 

"L'Unione Europea rende impossibile fare business ai nostri agricoltori e alle nostre compagnie, ma poi vogliono che li difendiamo e li paghiamo per questo. Semplicemente non funziona!", questo quanto scritto su Twitter dal presidente statunitense martedì sera dopo il suo arrivo in Belgio.

"Cara America dovresti rispettare i tuoi alleati, dopo tutto non ne hai così tanti", ha subito ribattuto il presidente del Consiglio europeo.

La rabbia di Trump pare focalizzarsi in particolare sulla Germania, con l'attacco del presidente poco prima dell'inizio del vertice al segretario generale della NATO Jens Stoltenberg al quale ha detto: "La Germania è prigioniera della Russia".

Vertice NATO, Trump contro la Germania

Vertice NATO, Trump contro la Germania

TG 12:30 di mercoledì 11.07.2018

RG/RTR/ATS/Nad
Condividi