David Allen Turpin e la moglie Louise Anna Turpin
David Allen Turpin e la moglie Louise Anna Turpin (reuters)

Genitori a rischio ergastolo

Si prospetta il carcere a vita per la coppia di californiani che segregò e torturò i 13 figli

David Allen Turpin e la moglie Louise Anna Turpin, chiamati a comparire per la prima volta in tribunale giovedì, sono accusati di aver commesso atti di tortura e abusi, e potrebbero trascorrere il resto della loro vita in carcere. Lo ha annunciato giovedì il procuratore distrettuale della contea di Riverside, Mike Hestrin, nel corso di una conferenza stampa.

I 13 bambini e ragazzi figli della coppia, che si è dichiarata "non colpevole", erano tenuti segregati nella loro casa di Perris, in California. Secondo i media locali, potevano mangiare una volta al giorno e fare la doccia due volte l'anno. Inoltre non potevano guardare la tv, parlare al telefono né avere amici. Gli investigatori stanno indagando se la religione abbia avuto un ruolo nella vicenda.

ATS/Bleff

Condividi