Genocidio Ruanda, un arresto in Olanda

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
La polizia olandese ha arrestato un uomo sospettato di coinvolgimento nel genocidio del 1994 in Ruanda. Lo riporta Bbc Africa. Il 71enne, ex impiegato di banca e proprietario di una farmacia nella capitale ruandese, Kigali, è accusato di aver stilato un elenco di Tutsi da uccidere e pare sia coinvolto in altri attacchi contro civili di quest'etnia. Circa 800'000 persone sono state uccise durante i cento giorni di genocidio. Il Ruanda ha fatto domanda per la sua estradizione. Quest'arresto arriva cinque mesi dopo quello avvenuto a Parigi del ricco uomo d'affari Félicien Kabuga, accusato di aver finanziato il genocidio.
Condividi