Gli USA tremano per Florence

L'uragano investirà la costa orientale mercoledì notte, ma si studiano già sgomberi di massa ed altre contromisure

Gli Stati costieri atlantici americani, dalla Virginia alla Florida, si stanno preparando per un ennesimo, violento uragano. Il nome delicato, Florence, cela una forza distruttiva notevole, che lo ha portato già a raggiungere il grado 4 su una scala di 5. Con il passare delle ore del resto, Florence si sta rafforzando mentre continua la sua corsa verso le coste statunitensi.

 

L’area più probabile dove il tifone dovrebbe toccare terra è la parte settentrionale della Carolina del Sud e l’Outer Banks meridionale della Carolina del Nord. Le autorità di quest’ultimo Stato hanno già dato l’ordine di sgombero obbligatorio nel territorio di due contee. Non si esclude, nelle prossime ore, che a dover lasciare le loro case siano quasi un milione di persone. Del resto, i venti soffiano già adesso a oltre 200 km/h.

Un abitante di Islamorada (Florida) tra i resti della sua casa distrutta dall'uragano Irma
Un abitante di Islamorada (Florida) tra i resti della sua casa distrutta dall'uragano Irma (Reuters)

Si prevede che Florence investa la terraferma tra mercoledì notte e giovedì mattina ma, forti delle recenti esperienze con uragani devastanti lo scorso anno, come Irma in Florida, Maria a Portorico o Harvey in Texas, gli americani giocano d’anticipo. Intanto Donald Trump, criticato duramente per la malagestione post-uragano Maria, ha annullato la partecipazione a un comizio previsto per venerdì a Jackson, Mississippi, "per ragioni di sicurezza".

ANSA/AFP/Reuters/EnCa

L'uragano immortalato da un satellite della NASA
L'uragano immortalato da un satellite della NASA (keystone)

Arriva l'uragano Florence

Arriva l'uragano Florence

TG 12:26 di martedì 11.09.2018

Condividi