Una piattaforma BP nel Mare del Nord (foto d'archivio) (Reuters)

Greenpeace blocca piattaforma

Ecologisti in azione contro un nuovo impianto BP al largo delle coste scozzesi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli attivisti di Greenpeace hanno bloccato domenica, con un'azione dimostrativa, i lavori di costruzione di una nuova piattaforma petrolifera della BP destinata a un programma di trivellazioni nel Mare del Nord, al largo delle coste scozzesi.

Gli ecologisti hanno chiesto alla compagnia, una delle più grandi al mondo, di cessare immediatamente l'apertura di nuovi impianti estrattivi e di investire solo in energie rinnovabili.

In un comunicato Greenpeace ha denunciato la realizzazione della nuova piattaforma da 30 milioni di barili come un chiaro segnale della volontà, da parte di British Petroleum, di alimentare l'emergenza climatica che minaccia milioni di vite e il futuro del pianeta.

Da parte sua la società ha dichiarato di condividere le preoccupazioni per il clima e gli accordi sottoscritti a Parigi per tutelarlo.

Reuters/M. Ang.

Condividi