I cacciatori di iceberg

A Terranova, in Canada, il cambiamento climatico favorisce una nuova attività: la raccolta e la vendita di acqua “glaciale”

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sull’isola di Terranova, sulla costa orientale del Canada, Edward Kean da anni va a caccia degli iceberg in arrivo dalla Groenlandia soprattutto tra maggio e luglio.

Lo scopo? Rivendere l’acqua, ritenuta tra le più pure al mondo, considerato che il ghiaccio si è formato oltre 10'000 anni fa. Questo nuova "manna" viene venduta a peso d’oro: gli 800’000 litri raccolti da Edward in soli due mesi valgono 1 dollaro canadese al litro, ma sul mercato finale il prezzo sale a ben 16 dollari a bottiglia (circa 12 franchi). Oltre al Canada le bottiglie vengono vendute in Europa, a Singapore e anche in Medio Oriente.

Secondo il “cacciatore” Kean l’attività con l’acqua non crea danni supplementari alla natura: “Gli iceberg si scioglierebbero comunque in poco tempo e in entrambi i casi l’acqua torna infine alla natura”.

Il riscaldamento climatico negli ultimi anni porta sempre più iceberg in questa zona e con più iceberg arrivano anche sempre più turisti a Terranova per osservarli. Il cambiamento climatico per ora qui non è quindi è così malvisto.

AFP/dielle
Condividi