I windsurfer volanti

Venti a 131 km/h e onde fino a 8 metri. Dopo tre anni di attesa la tempesta perfetta è arrivata in Irlanda: in acqua i windsurfer migliori

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il windsurfer australiano Jaeger Stone ha conquistato martedì il Red Bull Storm Chase, una particolare competizione di windsurf che insegue le tempeste.

Gli 8 atleti partecipanti, tutti professionisti di livello mondiale, hanno atteso tre anni le condizioni “perfette”: una possente tempesta nord atlantica con venti che hanno toccato i 131 km/h.

Dopo le prove di sabato, il primo giorno di gara è stato domenica, ma tutto si è deciso nel “Big Tuesday” (martedì), con i venti più forti e onde fino a 8 metri di altezza. I criteri di giudizio: salti, cavalcata delle onde ed esecuzione dei trick (acrobazie). A garantire la sicurezza vi era un elicottero sempre in volo e una squadra di soccorritori su diverse moto d’acqua.

“Di tutti gli Storm Chases questo è stato il più duro, con condizioni radicali e temperature di 5°C. È stato davvero impressionante”, ha dichiarato il direttore sportivo dell’evento Klaas Voget.

AFP/dielle
Condividi