L'anno è stato caratterizzato da incendi boschivi, siccità e canicola
L'anno è stato caratterizzato da incendi boschivi, siccità e canicola (keystone)

Il 2019 fra i più caldi di sempre

L’anno che sta per concludersi, rileva l’ONU, chiude un decennio "di temperature eccezionali"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il 2019 è destinato figurare tra i tre anni più caldi dall’inizio delle misurazioni nel 1850 e conclude un decennio “di calore eccezionale”. Lo ha dichiarato martedì l’ONU, in occasione della COP25 di Madrid, ricordando come l’anno che sta per concludersi è stato caratterizzato da numerosi incendi boschivi, nonché periodi di siccità e canicola.

Clima, al via la COP25

Clima, al via la COP25

TG 20 di lunedì 02.12.2019

 

La temperatura media mondiale tra gennaio e ottobre è stata di 1,1 gradi centigradi superiore rispetto al periodo 1850-1900, indica da parte sua l’Organizzazione metereologica mondiale (OMM), il che farà del 2019 la seconda o terza annata più calda dopo quella del 2016, caratterizzata dal fenomeno atmosferico conosciuto come El Niño. “Il decennio 2010-2019 è quasi certamente il più caldo mai registrato”, aggiunge l’OMM.

ATS/ludoC
Condividi