Il Premio Nobel Byalyatski sotto accusa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Il premio Nobel 2022 per la pace Ales Byalyatski, difensore dei diritti umani in Bielorussia, rischia fino a 12 anni di carcere per un presunto caso di "contrabbando" di denaro contante. Lo ha annunciato lunedì la sua ONG Viasna. Byalyatski, che "rischia da 7 a 12 anni di carcere, e i suoi tre collaboratori sono sono accusati di aver fatto transitare attraverso la frontiera bielorussa "una grande quantità di denaro contante in modo organizzato" e di aver "finanziato azioni collettive che minano gravemente l'ordine pubblico". La vicenda è ampiamente percepita come una vendetta del presidente bielorusso Alexander Lukashenko, che imbavaglia ogni forma di dissenso.
Condividi