Aerei militari dello Stato ebraico in azione (Reuters)

Israele colpisce in Siria

Jet dello Stato ebraico attaccano obiettivi operativi delle guardie rivoluzionarie iraniane e delle milizie sciite a sud-est di Damasco

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Aerei da combattimento israeliani hanno attaccato una serie di obiettivi terroristici situati ad Aqraba, in Siria, a sud-est di Damasco. Lo ha riferito domenica l'esercito israeliano, affermando che gli attacchi hanno colpito installazioni "delle Guardie rivoluzionarie iraniane e delle milizie sciite che negli ultimi giorni si stavano preparando a piani di attacco avanzati su siti israeliani" dalla Siria.

L'attacco sventato, ha riferito l'esercito, "comprendeva il lancio di diversi droni armati per colpire siti in territorio di Israele". Il premier dello Stato ebraico Beniamin Netanyahu riferendosi ai raid in Siria ha affermato che "l'Iran non ha alcuna immunità da nessuna parte e le nostre forze operano in ogni settore contro l'aggressione di Teheran". Netanyahu ha poi aggiunto che "con un grande sforzo operativo abbiamo sventato un attacco contro Israele".

Sempre domenica Hezbollah ha fatto sapere dal canto suo che un drone israeliano è caduto a sud di Beirut e un altro sarebbe esploso in volo sopra la capitale libanese.

ATS/Reuters/AFP/EnCa
Condividi