Johnson con la mascherina
Johnson con la mascherina (keystone)

Johnson è "pronto a cedere"

Anche la Gran Bretagna, secondo i media, si appresta a tornare a una qualche forma lockdown nazionale per provare a frenare la seconda ondata di coronavirus

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Anche la Gran Bretagna è pronta ormai a tornare a una qualche forma lockdown nazionale per provare a frenare la seconda ondata di coronavirus.

Lo anticipano sabato giornali come il Times e il Guardian, riferendo che il premier Tory, Boris Johnson, dopo aver resistito nei giorni scorsi al suggerimento d'imporre un confinamento generalizzato di due settimane, si prepara ad annunciarne ora la settimana entrante uno forse anche più lungo nell'intera Inghilterra, la nazione di gran lunga più popolosa del Regno Unito.

Regno Unito verso un nuovo lockdown

Regno Unito verso un nuovo lockdown

TG 20 di lunedì 12.10.2020

Il Governo britannico ha fino a venerdi continuato a cercare di allontanare lo specchio di un lockdown bis nazionale aggrappandosi alla strategia della stretta locale graduata territorio per territorio attraverso tre livelli di allerta introdotti il mese scorso. Ma con un indice Rt di diffusione del virus tornato attorno a quota 1,5, ossia oltre la soglia di rischio, sembra adesso rassegnato all'inevitabile.

Venerdi il Regno ha fatto segnare altri 24'405 casi e 274 morti per Covid. I ricoverati totali in ospedale sono saliti a 10'708, tra cui 975 sottoposti a ventilazione assistita nei reparti di terapia intensiva dell'isola.

Il confinamento britannico

Il confinamento britannico

TG 20 di sabato 31.10.2020

 
Condividi