La nave della guardia di finanza nel porto siciliano
La nave della guardia di finanza nel porto siciliano (keystone)

La Diciotti è a Trapani

I migranti a bordo non possono però sbarcare in attesa delle verifiche chieste dal ministro dell'interno

La Diciotti, con 67 migranti a bordo soccorsi quattro giorni prima al largo della Libia, è entrata giovedì pomeriggio nel porto di Trapani.

Sono in corso gli accertamenti giudiziari volti a verificare le responsabilità penali dei presunti facinorosi che avrebbero messo a repentaglio la vita dell’equipaggio della nave Vos Thalassa, la prima a intervenire, per evitare un possibile respingimento.

In attesa che venga fatta luce sulla vicenda, il ministro dell’interno Matteo Salvini ha vietato lo sbarco. “O hanno mentito gli armatori denunciando aggressioni che non ci sono state, e allora devono pagare, o l’aggressione c’è stata e allora i responsabili devono andare in galera”, ha spiegato.

ANSA/MarGù

Condividi