Lo slittino afghano

Si chiama Surcha e sono in molti a usarlo nelle prime ore del mattino... non senza qualche rischio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dire che in Afghanistan ne vanno tutti pazzi, sarebbe forse eccessivo, ma il Surcha, a quelle latitudini, è molto diffuso. Sono tanti i temerari che prima dell'alba si recano sui pendii della provincia montuosa del Panjshir per trovare le condizioni perfette della neve.

Una discesa senz'altro adrenalinica, ma anche rischiosa, come spiega un fan: "Ieri sono caduto e mi sono fatto male al braccio, alla testa e al ginocchio". Lo slittino viene prodotto dai falegnami locali, che usano legna da frutto e barattoli in latta, dai quali ricavale la lamiera da applicare sul fondo del Surcha.

FD
Condividi