Michael, devastazione e morti

Non ha fatto sconti l’uragano Michael che si è abbattuto sugli Stati Uniti nelle scorse ore. Un primo bilancio parla di sei morti, quattro in Florida, una ragazzina in Georgia e una persona in Carolina del Nord. La tempesta, la più potente a colpire quest’area nell’ultimo secolo, ha lasciato dietro di sé solo devastazione. Migliaia di soldati e soccorritori sono all’opera soprattutto in Florida per garantire supporto alla popolazione, liberare strade dai detriti e ristabilire la corrente elettrica. Gli aiuti avvengono via aria, via terra e via mare. Per ora non è stato ancora possibile quantificare l’entità dei danni.
Condividi