Migranti, accuse al summit di Bruxelles

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
"Senza misure concrete sul terreno, nei giorni e nelle settimane che verranno, l'Unione Europea intera comincerà a crollare": parole, quelle pronunciate dal premier sloveno Miro Cerar prima del mini vertice sulla crisi dei migranti di domenica a Bruxelles.Presenti i rappresentanti di 10 Stati membri e tre non (Albania, Macedonia e Serbia), con la Turchia grande assente. La Commissione europea, che ha organizzato l'incontro, evidenzia il bisogno di "una maggiore cooperazione" e mette sul tavolo 16 proposte per gestire e rallentare i flussi, ma fra gli Stati balcanici volano accuse reciproche.
Condividi