Naufragio Estonia, niente indennizzi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
La giustizia francese ha respinto venerdì la richiesta di indennizzo delle famiglie degli 852 morti e dei superstiti della nave traghetto Estonia, affondata nella notte tra il 27 e il 28 settembre 1994 nel mar Baltico. La sentenza arriva quasi 25 anni dopo la peggiore catastrofe marittima civile in Europa. Secondo la giustizia francese, i superstiti o le famiglie delle vittime non hanno fornito prove circa "l'esistenza di una colpa pesante o dolosa imputabile alla società francese Bureau Veritas e/o al costruttore tedesco Meyer-Werft". La nave di 155 metri in viaggio tra Tallinn e Stoccolma, affondò in meno di mezz'ora.
Condividi