Il ponte di Brooklyn è percorso dal caotico traffico di New York fin dal 1883 (Reuters)

New York, ponti a rischio

Tre quarti dei viadotti nella metropoli non sono adatti ai flussi di traffico odierni

mercoledì 11/10/17 22:26 - ultimo aggiornamento: mercoledì 11/10/17 22:57

Il 76% dei ponti della città di New York è obsoleto. Lo rivela una relazione dello Stato secondo cui essi non sono adeguati all'intenso volume di traffico che, quotidianamente, sono chiamati a sostenere. La ricerca ha interessato tutti i ponti nello Stato di New York e ha evidenziato che 86 edificati nella Grande Mela sono strutturalmente inadeguati. Il ponte di Brooklyn, per esempio, è stato aperto nel 1883, ben prima del boom dell'automobile.

Questo non vuole dire che siano totalmente insicuri per chi li percorre, ma è evidente che possano risultare compromessi dal peso che sostengono oppure che rischino facilmente di allagarsi. Non sono quindi solo la metropolitana e il sistema ferroviario metropolitano che hanno urgente bisogno d'interventi strutturali a New York. Il Ministero dei trasporti dello Stato stima che siano necessari almeno 20 miliardi di dollari per rimettere a posto i viadotti ed i ponti dell'intera città.

ATS/Reuters/AP/EnCa

Seguici con