(keystone)

Notte di violenze a Hong Kong

Decine di uomini mascherati hanno aggredito i manifestanti - Lanci di uova contro gli uffici cinesi, Pechino reagisce: "intollerabile"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Cresce la rabbia lunedì a Hong Kong, all'indomani dei brutali attacchi contro i manifestanti pro-democrazia, commessi da aggressori sospettati di appartenere alla triade, la mafia cinese. Le violenze che hanno fatto decine di feriti e aggravato la crisi in cui è sprofondata l'ex colonia britannica dal 9 giugno.

Nelle immagini trasmesse in diretta su Facebook, si sentono le persone urlare, mentre passanti e giornalisti vengono picchiati da uomini in maglietta bianca. Secondo le autorità ospedaliere, delle 45 persone ferite, cinque sono in condizioni gravi.

"La violenza non è la soluzione ai problemi e chiama altra violenza. Faremo le dovute indagini", ha dichiarato la governatrice Carrie Lam, mentre la Cina ha accusato a sua volta i manifestanti di ricorrere a metodi aggressivi criticando i lanci di uova contro il suo ufficio di Hong Kong e parlando di atti "intollerabili".

Nuovi scontri a Hong Kong

Nuovi scontri a Hong Kong

TG 20 di lunedì 22.07.2019

 
AFP/eb
Condividi