La direttrice generale dell'OMC Ngozi Okonjo-Iweala al termine del vertice (keystone)

OMC: "Successi senza precedenti"

Dopo cinque giorni di vertice, l’Organizzazione mondiale del commercio si è accordata su pesca, sospensione brevetti vaccini e insicurezza alimentare

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La 12esima conferenza ministeriale dell'OMC si è conclusa a Ginevra questa mattina (venerdì) all’alba, dopo oltre cinque giorni, con successi "senza precedenti" su pesca, insicurezza alimentare ed esenzioni ai brevetti dei vaccini contro il coronavirus. Erano quasi dieci anni che l'OMC non riusciva a produrre intese su qualsivoglia tema. Il politico kazako Timur Sulemeinov, che ha presieduto la conferenza, ha elogiato gli Stati partecipanti per l'assunzione di responsabilità.

La direttrice generale dell'OMC, Ngozi Okonjo-Iweala, ha parlato di "maggiori progressi mai compiuti. L'OMC ha dimostrato di essere in grado di rispondere alle sfide del nostro tempo".

L’accordo sulla pesca, il più importane da due decenni, è rimasto incerto fino all'ultimo. Certe forme di sovvenzione saranno eliminate, in particolare quelle che incoraggiano la pesca illegale e non regolamentata, provocando l'impoverimento degli oceani. Le ambizioni iniziali erano più elevate, ma si è andati incontro all'India che a nome dei Paesi poveri chiedeva tutele per i propri pescatori, che saranno ora aiutati con un fondo che favorisce una pesca sostenibile.

I Paesi hanno concordato anche la sospensione limitata dei brevetti Covid per consentire la produzione di vaccini in più Paesi.

Gli Stati membri dell'OMC si sono anche impegnati con una dichiarazione a lavorare per una maggiore sicurezza alimentare e hanno esteso un accordo per non imporre tariffe sul commercio internazionale e sulle esportazioni, come sta avvenendo con il blocco nelle forniture di cereali dall’Ucraina. Anche la moratoria sui dazi nel commercio online è stata prolungata trovando un compromesso con India e Sudafrica, che si opponevano.

Il previsto accordo sui nuovi negoziati agricoli, invece, non è stato concretizzato.

I ministri hanno inoltre deciso di avviare le necessarie riforme dell'OMC stessa, stilando un programma di lavoro. Il meccanismo di risoluzione delle controversie, ora in parte inattivo e contestato da molti, sarà riformato e nuovamente operativo entro due anni.

ATS/RG/dielle
Condividi