Foto d'archivio (keystone)

Omicron, nuova stretta in Germania

Anche i vaccinati senza terza dose e i guariti dovranno esibire un test negativo per entrare in ristoranti e bar

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Germania rafforza il regime di regole anticovid per fronteggiare la variante Omicron, particolarmente contagiosa: per entrare nei ristoranti, nei bar e nei pub, anche i vaccinati senza terza dose e i guariti dovranno esibire un test negativo effettuato al massimo 24 ore prima. È quello che ha riferito il cancelliere Olaf Scholz, dopo il vertice Stato-Regioni a Berlino, parlando dell'accordo preso alla Conferenza di oggi, venerdì.

Decisioni sono state prese anche in merito ai tempi di quarantena, accorciati da 14 a 10 giorni, per tutte le persone contagiatesi col coronavirus e a soli 7 giorni per il personale sanitario e quello impiegato in settori chiave, come ad esempio agenti della polizia e vigili del fuoco. Tutte le persone che hanno già ottenuto la terza dose del vaccino, inoltre, non dovranno più andare in quarantena se sono stati a stretto contatto con un contagiato.

Queste misure sono necessarie, ha spiegato Olaf Scholz, per evitare una paralisi del Paese e dei servizi essenziali, nel caso del previsto forte aumento dei nuovi contagi.

Con una quota del 71,6% dei vaccinati e del 41% di persone che hanno già ottenuto la terza dose, la Germania resta al di sotto della media nei Paesi dell'Europa Occidentale.

ATS/SEIDISERA/M. Ang.
Condividi