La messa del Papa alla base di Las Palmas
La messa del Papa alla base di Las Palmas (keystone)

Papa in Perù, ultimo atto

Bagno di folla per chiudere il suo 22mo viaggio all'estero, il sesto in America Latina

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Gesù percorre la città con i suoi discepoli e comincia a vedere, ad ascoltare, a fare attenzione a coloro che avevano ceduto sotto il manto dell'indifferenza, lapidati dal grave peccato della corruzione. Comincia a svelare tante situazioni che soffocavano la speranza del suo popolo suscitando una nuova speranza". Lo ha ricordato Papa Francesco nella messa alla base aerea di Las Palmas, ultimo atto della sua visita in Perù, dove era presente oltre un milione di persone. In precedenza aveva incontrato a Lima una sessantina di vescovi locali.

Quello conclusivo è il maggiore bagno di folla del suo 22mo viaggio all'estero, il sesto in America Latina, con un bilancio a due facce: accoglienza entusiastica in Perù, anche per l'esplicita accusa di corruzione rivolta alla classe dirigente oltre che per l'abbraccio agli indigeni in Amazzonia, meno in precedenza in Cile, tappa segnata dalle polemiche sugli abusi sessuali commessi da padre Fernando Karadima. Bergoglio ha difeso il vescovo di Osorno Juan Barros, accusato di aver coperto il pedofilo.

pon/ANSA/ATS

Condividi