Sostenuto da Washington, Benjamin Netanyahu sta definendo intese con vari Paesi arabi (Keystone)

Prove d'intesa Israele-Arabia Saudita

Il primo ministro dello Stato ebraico Netanyahu si sarebbe recato dal principe saudita Bin Salman per siglare un accordo sostenuto dagli USA

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu e il direttore del Mossad Yossi Cohen avrebbero incontrato domenica in Arabia Saudita il principe della Corona Mohamed Bin Salman in un incontro segreto. Alla riunione - secondo quanto riferiscono alcuni media - ha partecipato anche il segretario di Stato statunitense Mike Pompeo. L'ufficio del premier israeliano - citato dai media - non ha voluto commentare l'indiscrezione.

Il meeting costituisce un altro tassello nella strategia dell’amministrazione Trump di avvicinare lo Stato ebraico a diversi, influenti Paesi arabi. Intese in quest’ottica sono state infatti concretizzate negli ultimi mesi con Emirati Arabi Uniti, Sudan e Bahrein.

L'incontro, stando a fonti israeliane, è avvenuto a Neom, città saudita ad elevata tecnologia sul Mar Rosso, non distante dai confini con l'Egitto. E’ considerata la smart city nazionale saudita. Netanyahu e Cohen sono arrivati a bordo di un aereo privato che - secondo i media - è stato tracciato dai siti di volo. Il velivolo è rimasto a terra per circa due ore ed è ritornato in Israele in piena notte.

Condividi