Rackete risponde in tribunale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
"Sono stata molto contenta di avere avuto l'opportunità di spiegare tutti i dettagli del salvataggio del 12 giugno scorso. Spero che la Commissione europea dopo l'elezione del nuovo Parlamento faccia il meglio possibile per evitare queste situazioni e che tutti i Paesi accettino le persone salvate dalle flotte di navi civili". Così l'ex capitana della "Sea Watch" Carola Rackete , all'uscita dal palazzo di giustizia di Agrigento dove è stata interrogata per poco meno di quattro ore. All'uscita è stata accolta con applausi e slogan da attivisti. A carico della tedesca viene ipotizzato, tra l'altro, il favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.
Condividi